cerrito

Baia Felix

GRANDE SUCCESSO PER LA CATENA UMANA #DIAMOCIUNAMANO A BAIA FELICE E BAIA DOMIZIA. TUTTI IN SPIAGGIA.

Baia Felix

Baia Felix

Sabato 4 Agosto 2018,
L’Associazione Baia Felix, capitanata dal presidente Gaetano Moretta, nata per la tutela ambientale e salvaguardia ecologica del Villaggio Baia Felice, ha aderito con tutti i villeggianti di Baia Felice alla manifestazione   #DiamociUnaMano grazie  l’iniziativa promossa da un gruppo di volontari, guidati dall’imprenditore Gaetano Cerrito, una catena umana in spiaggia per rivendicare con forza una migliore qualità delle acque di balneazione e dell’ambiente del litorale domizio.

E’ stata formata sulla spiaggia una catena umana sulla costa da Baia Domizia fino a Baia Felice che ha avuto l’obiettivo di chiedere un mare ancora migliore e dei servizi più efficienti, ad iniziare dalla cura del verde pubblico e dalla raccolta dei rifiuti, per accrescere ulteriormente la qualità dell’accoglienza ai turisti.

Dalla grande partecipazione di Baia Domizia e Baia Felice  è emerso che non solo nella politica ma sopratutto nella coscienza umana la gente vuole cambiare, non più solo lamentarsi, ma pronti a mettersi in discussione  pronti a scendere in prima linea nel difendere i propri diritti.

Catena Umana

Catena Umana

Lo hanno dimostrato con i fatti partecipando in tantissimi all’ evento di ieri.

Si è inspiegabilmente dissociato il Consorzio dei Balneari di Baia Domizia Sud, capeggiato dal Presidente  Giuseppe Ponticelli affermando che il mare è eccellente dichiarando inutile la manifestazione.
E’ vero il mare in questi giorni è bellissimo, ma sempre quando si mette in evidenza il fenomeno inquinamento.
Allora è evidente che c’è qualcuno che sà e non ferma questo fenomeno quando accade. Tra l’altro proprio leggendo i post di Ponticelli la nostra domanda è che se fosse eccellente il mare non ci sarebbe bisogno ne delle sue denunce  e ne delle catene umane : è evidente che qualcosa non va.
Su questo chiederemo un confronto per unire le forze, come sempre, e non disperdere energia utile alla difesa di questo territorio bene comune di TUTTI.

Per fortuna tutti hanno dato ascolto e la manifestazione si è fatta, il TG3 Campania ha riferito con un servizio con immagini eloquenti sulla manifestazione  che è riuscita ad amplificare il messaggio a livello Nazionale e far parlare del ns. litorale.

Baia-Domizia-catena-umana-2000

Con Baia Felix il 4 Agosto Tutti in spiaggia alle 10.30 per partecipare a “Diamoci una Mano”

Baia-Domizia-catena-umana-2000 L’Associazione Baia Felix, nata per la tutela ambientale e salvaguardia ecologica del Villaggio Baia Felice, aderisce ed invita tutti i villeggianti a partecipare ad una manifestazione per l’ambiente e la salvaguardia marina Sabato 4 Agosto sulla Spiaggia di Baia Felice. Per ognuno dei 5 lidi e le spiagge libere sarà richiesta la partecipazione a tutti ad un evento unico nel suo genere.
L’evento Si chiama “Diamoci una mano” ed è l’iniziativa promossa  da un gruppo di volontari, guidati dall’imprenditore Gaetano Cerrito, per rivendicare una migliore qualità delle acque di balneazione.

L’idea è di formare un’unica, grande catena umana sulla spiaggia capace di unire i nove chilometri della costa da Baia Domizia fino a Baia Felice partendo dai lidi Baja Club e Tamuré fino ai Lidi di Baia Felice.

L’obiettivo è chiedere un mare ancora migliore e dei servizi più efficienti, ad iniziare dalla cura del verde pubblico e dalla raccolta dei rifiuti, per accrescere ulteriormente la qualità dell’accoglienza ai turisti.

L’appuntamento è  per sabato 4 agosto, uno dei giorni in cui l’affluenza è maggiore. Alle 10,30 in punto, al via dato da Gaetano Cerrito, gli organizzatori inviteranno tutti i villeggianti presenti in spiagga ad alzarsi da sdraio e lettini, a lasciare l’ombrellone per qualche minuto e, tenendosi per mano,  formare la grande catena umana sul bagnasciuga.

“Per il rispetto dell’ambiente, per difendere lo sviluppo e il lavoro e, al tempo stesso, i diritti di imprenditori, piccoli proprietari di casi e turisti. Il mare è sicuramente pulito ma la qualità può essere accresciuta, con un pizzico di attenzione e di cura in più”, spiega Cerrito.

Spesso, specialmente nei week end o quando i canali di irrigazione che scorrono nella zona non sono oggetto di manutenzione e sono colmi d’acqua per le piogge, la situazione peggiora. L’iniziativa del 4 agosto sarà una sorta di revival dell’analoga catena organizzata, sempre sulle spiagge di Baia Domizia da Gaetano Cerrito, nell’estate di 18 anni fa.

Allora fu per ottenere la costruzione della condotta delle acque reflue.

Intanto, è partito il passa parola sotto gli ombrelloni e sui social network in vista del nuovo appuntamento.